luglio 16, 2019

La Galleria Denise De Visscher Cichi di Panicale

L’11 maggio 2019 a Panicale è stata aperta al pubblico la Galleria Denise De Visscher Cichi dove sono esposte le opere realizzate dalla pittrice belga Denise De Visscher. Ella nacque a Gand nel 1927 e nel 1946 si trasferì con la famiglia a Roma al seguito del padre, professore di diritto romano nominato direttore dell’Academia Belgica a Roma. Attraverso il padre Denise sviluppò l’interesse per l’arte e la letteratura italiane, tanto da decidere di rimanere a Roma quando la famiglia, terminato l’incarico del padre, fece ritorno in patria.

Denise frequentò l’Accademia di Belle Arti della capitale e decise di volersi dedicare integralmente alla pittura. Proprio a Roma conobbe il marito Italo Cichi, titolare di un negozio di cornici antiche in cui organizzava anche esposizioni d’arte.

 

Negli anni ’50, ’60 e ’70 Denise espone in Italia, Belgio, Francia ottenendo molti apprezzamenti.

Le prime opere della pittrice sono figurative mentre, col passare del tempo, sperimenterà l’astrattismo, così come dalle tecniche tradizionali, quali l’olio e la china, arriverà ad utilizzare la grafica computerizzata.

Nel 1973 Denise si stabilì definitivamente con il marito a Panicale. Qui continuò a lavorare e, negli ultimi anni, ad organizzare mostre nella Galleria di via Paneri.

Denise desiderava che venisse costituita una fondazione a suo nome per la conservazione, la diffusione e la catalogazione delle sue opere. Oggi la Fondazione De Visscher Cichi ha aperto al pubblico la Galleria in via Paneri a Panicale dove è possibile ammirare una selezione delle opere della pittrice.

Per la visita è necessario rivolgersi all’Ufficio Informazioni Turistiche in piazza Umberto I e prenotare con almeno un giorno di anticipo (costo a persona € 3. Contatti: 075 837433, panicale@sistemamuseo.it).

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Musei & monumenti