Ultimi post

Il terribile Boldrino da Panicale

gennaio 9, 2019

Boldrino Paneri

Panicale, oltre ad essere la terrazza più bella sul Lago Trasimeno e ad ospitare opere d’arte di gran pregio, è anche il paese d’origine di uno dei capitani di ventura più celebri e, soprattutto, temuti del suo tempo: Boldrino da Panicale.

Boldrino, al secolo Giacomo Paneri, nacque a Panicale nel 1331 da Francesco Paneri e da Lucrezia Ceppotti.

Secondo lo storico Fabbretti aveva una tempra robusta e forme atletiche, e si dice che avesse un’altezza davvero notevole per la sua epoca tra il 195 e i 210 cm, e che questa bastasse a terrorizzare i nemici. Aveva anche uno sguardo severo, prontezza d’animo, coraggio e avidità di gloria.

Dopo l’assassinio del padre avvenuto per mano di sicari e volendo un’immediata vendetta, Boldrino ancora adolescente si recò a Perugia dove si dedicò alla scuola d’armi primeggiando per impegno, vigore e destrezza.

leggi ancora

Trekking del Perugino: da Paciano a Panicale

gennaio 5, 2019

Paciano

Paciano, uno dei borghi più belli d’Italia, è la meta ideale per chi ama perdersi in vicoli e scorci caratteristici ma anche per chi ama passeggiare immergendosi nella natura. Proprio questo ambiente naturale è l’oggetto di questo bell’itinerario escursionistico che collega Paciano a Panicale, situati nei due opposti versanti del Monte Petralvella.

Uscendo da Paciano per Porta Rastrella si prende la direzione per Panicale, in una strada in salita. La prima parte del sentiero si snoda all’interno del bosco, caratterizzato da querce e castagni ai cui piedi nascono arbusti di macchia mediterranea, come rovi, ginepri e rose canine. Si prosegue fino a raggiungere l’area picnic del Monte Pausillo a 617 mslm, a cui si giunge attraverso un viale all’ombra dei pini. L’itinerario poi retrocede per proseguire verso la cima del Monte Petrarvella. Dalla cima del monte, con i suoi 638 mslm si gode una vista spettacolare sul lago Trasimeno, in cui gli occhi si possono perdere nella bellezza che ispirò anche il Perugino in tutte le sue opere.

L’itinerario si conclude giungendo a Panicale dal lato occidentale, in un sentiero acciottolato che permette di scorgere anche la Val Nestore e il crinale del Monte Arale.

Per un esperienza ancora più ricca e conivolgente è possibile effettuare questo percorso accompagnati da un’esperta guida escursionistica. Il tour è prenotabile al seguente link:

Paciano: sguardi d’artista

Passeggiando per Panicale, la più bella terrazza sul Lago Trasimeno

dicembre 21, 2018

panorama sul Lago Trasimeno

Panicale, con i suoi 441 mslm, può essere considerata a pieno diritto la più bella terrazza sul Lago Trasimeno che può essere ammirato in un solo colpo d’occhio in quasi tutta la sua interezza.

L’origine del nome è ancora incerta, ma la più accreditata sembra far risalire la parola Panicale dal latino pan colis, il “luogo dove si coltiva panico”, un cereale simile al miglio le cui spighe potrebbero essere quelle raffigurate sullo stemma comunale.

leggi ancora

Il Perugino: chi era costui?

dicembre 16, 2018

Autoritratto del Perugino

Il Perugino, colui da cui prende il nome il brand “Terre del Perugino”, fu uno dei Maestri del Rinascimento Italiano. Scopriamo con questo articolo qualcosa di più sulla sua figura che tanto influenzò i suoi contemporanei e le cui opere tutt’oggi incantano chiunque si trovi ad osservarle.

Pietro Vannucci, detto il Perugino, nacque a Castel della Pieve probabilmente alla metà del ‘400 in una casa posta in cima alla strada del Vecciano (oggi Via Roma), come riferiscono i documenti, e morì di peste a Fontignano (PG) nel 1523. Il soprannome Perugino con cui è universalmente conosciuto derivò probabilmente dalla necessità di collocare geograficamente la sua origine. Nel ‘400, infatti, Castel della Pieve era un luogo poco noto perciò indicò la sua provenienza con il centro più grande, ossia Perugia, da cui Perugino per l’appunto.

 

leggi ancora

Alla scoperta delle Terre del Perugino

dicembre 7, 2018

In quel lembo di terra che congiunge Umbria e Toscana, tra Val di Chiana e Lago Trasimeno, si trovano quattro paesi, Città della Pieve, Panicale, Paciano e Piegaro, tutti accumunati dall’aver ispirato con i loro panorami il celebre pittore Pietro Vannucci detto Il Perugino.

Proprio il Perugino, nato a Città della Pieve, con le sue opere conservate in chiese, oratori e musei d’Italia e d’Europa ha dato lustro e fama a questa parte d’Umbria.

Con questo blog, legato al sito Terre del Perugino, vi mostreremo le tradizioni, l’arte e la bellezza di questi luoghi dove è ancora possibile trascorrere una vita a ritmi lenti, mangiare buon cibo circodanti dalla natura.

Continuate a seguirci!!